sposarsi all'aperto

Sposarsi all’aperto!

Il matrimonio con rito civile all’aperto, quello da film americano, fa sognare molti di noi! Che sia ambientato in una villa barocca, in spiaggia, in un particolare agriturismo tra le colline toscane, sposarsi all’aperto, in mezzo alla natura è davvero suggestivo!

Ma cerchiamo di capire meglio come funziona…

Il rito civile per sposarsi all’aperto

La legge prevede che il rito civile debba avvenire dentro un Casa Comunale. Negli ultimi periodi, date le molte richieste, alcuni comuni hanno istituito come Casa Comunale molti luoghi con importanza storica e culturale, come ad esempio palazzi d’epoca, castelli e ville. Sui siti delle varie regioni si possono consultare gli elenchi dei luoghi in cui ci si può sposare con rito civile valido.

Il rito figurativo per sposarsi all’aperto

Purtroppo, in alcuni casi, molti luoghi meravigliosi non sono istituiti come Case Comunale e, di conseguenza, il rito che si svolge non ha alcun valore. In questi casi le coppie si recano al municipio per espletare le formalità burocratiche, celebrando in seguito un rito formale nella location tanto desiderata e scelta.

Chi può celebrare il rito civile per sposarsi all’aperto?

Gli articoli 106 e 107 del Codice Civile stabiliscono che ,” il matrimonio deve essere celebrato pubblicamente nella Casa Comunale davanti all’Ufficiale di Stato Civile, al quale fu fatta la richiesta di pubblicazione”.  Questo è quanto stabilisce il Codice Civile, ovvero che una cerimonia civile  deve essere necessariamente  celebrata dall’Ufficiale di Stato Civile che molto spesso è il Sindaco del comune, ma esistono altre realtà!

In un Decreto del Presidente della Repubblica del 3 Novembre 2000, viene stabilito che oltre all’Ufficiale di Stato Civile le persone che vi possono sposare sono, consiglieri comunali o cittadini italiani maggiorenni che godono di diritti e civili.

A questo proposito volevo ricordare un mio matrimonio, a Villafranca di Verona. Federica ed Edoardo, hanno celebrato il loro matrimonio civile nel bellissimo giardino di una villa d’epoca istituita Casa Comunale.

Allestimenti floreali per sposarsi all’aperto.

All’interno di questa location abbiamo allestito un mini gazebo in ferro battuto bianco, con una ghirlanda di peonie, garofani rosa e profumatissime rose fucsia, il tutto intrecciato da rami di gelsomino. Per gli ospiti sedie chiavarine oro e ombrelloni bianchi; su ogni sedia un ventaglio con i nomi degli sposi; e all’ingresso degli sposi l’accompagnamento musicale sulle dolci note di un’arpa…

Location per sposarsi all’aperto

Per il ricevimento ci siamo spostati nella zona di Valeggio sul Mincio, in una location davvero unica ed esclusiva, una di quelle location che difficilmente si dimenticano! Per questo matrimonio, invece della cena placè tradizionale, abbiamo optato per un percorso gastronomico.

La location, essendo praticamente una casetta dotata di uno spettacolare giardino formato da  isolotti collegati da ponticelli di legno, sembrava un ottimo set per il nostro percorso gastronomico. Ogni isolotto era pensato per degustare una pietanza tipica veneta. Gli ospiti potevano godersi in assoluta libertà questo percorso, gustando e riposandosi su piccole balle di fieno. Completavano lo scenario sedie e sdraio rigorosamente bianche, utili sorseggiando bollicine sulla riva del Mincio con i colori del Tramonto.

La wedding cake per sposarsi all’aperto

La Wedding Cake per l’occasione è stata allestita sotto ad un salice piangente, dal quale pendevano numerose lanterne…davvero una cornice suggestiva.

Se vi piace come ho pensato a questo matrimonio, se volete sposarvi all’aperto, al chiuso, se vi servono idee, fiori o semplicemente per curiosita’, passate a trovarmi nel mio atelier in Via Lazzaro Papi, 9 Porta Romana angolo via Pietro Colletta a Milano o sulla mia pagina fb.